Diario di un Paparazzo di Scacchi

"Il mestiere del paparazzo scacchistico duro ma qualcuno deve pur farlo!" di Giorgio Gozzi

 

ccccDa Torino ( 14 Maggio 2004)a Bologna( 15 Maggio 2004 )

All’inseguimento del Mitico Garry Kasparov!

 

  

   14 Maggio 2004   -  1a Tappa: Torino

 

Torino 14  Maggio – Atrium di Piazza Solferino ore 10,30: inizia la conferenza stampa di Garry Kasparov che coniuga la presentazione del suo nuovo libro “I miei grandi predecessori – Volume 2” con quella delle Olimpiadi Scacchistiche di Torino 2006.

 

 

Da sinistra: il Sindaco di Torino Chiamparino, la valente traduttrice simultanea del Campione, il mito vivente Garry Kasparov e il Presidente del Comitato Organizzatore delle Olimpiadi di Torino 2006 Paolo Fresco.

 

 

 

Un Kasparov visibilmente emozionato dal grosso applauso tributatogli dal pubblico alla sua presentazione fatta dal  Maestro Rivello.

 

 

 

Alcune fasi della conferenza stampa di Kasparov che testimonia la “grinta” oratoria del Campione e la “verve” della sua traduttrice.

 

 

 

Al termine le domande al Campione da parte della stampa specializzata: Adolivio Capece (Italia Scacchistica) e Dario Mione (Torre & Cavallo)

 

 

 

Il sindaco Chiamparino consegna a Garry un’opera del grande designer Giorgetto Giugiaro.

 

 

 

 

Alla fine spazio per i cacciatori di autografi

 

 

Il traduttore Roberto Allievi “il Vecchio” (esiste un suo omonimo che scrive per l’Italia Scacchistica) con il Mega-editore Grand. Uff. Cav. Lup. Mann. Valerio Luciani.

 

 

Assalto dei mass-media a Kasparov

 

 

Garry Kasparov e Paolo Fresco all’uscita dell’Atrium

 

 

 

Il Campione se ne va…in Panda?….

 

 

 

 

Michele Cordara, presidente della Società Scacchistica Torinese (al centro tra Fresco e Kasparov) è il principale artefice del conseguimento da parte di Torino delle 37esime Olimpiadi Scacchistiche.

Le Olimpiadi tornano a disputarsi nella Europa Continentale dopo parecchi anni di assenza (Lucerna 1982).

La 36esima edizione si svolgerà a Calvìa di Maiorca (Ottobre 2004).

 

 

 

…Naturalmente per big-Garry c’è di meglio di una pur valida Pandina.

 

Ed ora rotta verso Bologna non prima di aver visitato Mole Antonelliana, Museo del Cinema e…acc. zeitnot!

Consuntivo dei contenuti della conferenza stampa a cura del MF Dario Mione lo trovate al sito:

http://www.messaggerie.it/articoli/kaspator.html

 

Sul sito: http://www.atriumtorino.it/webtv.php  trovate l’intera conferenza stampa di Kasparov.

    

 

 

 15 Maggio 2004   -  2a Tappa: Bologna

 

 

Tutto è pronto in Via della Grada al negozio specializzato sugli scacchi “Le Due Torri”

Da notare la tipica fila indiana “all’italiana”.

In realtà siccome l’ordine degli appassionati aventi diritto a ricevere autografo con dedica e foto con Garry era già stato stabilito tramite prenotazione non vi era la necessità di accodarsi per rispettare le precedenze.

 

Facce note in attesa di Garry:

il direttore di Torre & Cavallo Maestro Internazionale Roberto Messa saluta il suo “collaboratore” Maestro Mauro Reggiani.

Assistono i bolognesi Maestro Fide Edoardo Vancini (a destra) e Maestro Paolo Gaido (al centro).

 

 

 Ed ecco arrivare Kasparov “scortato” dal bodyguard Maestro modenese Luca “Matrix” Barillaro.

 

 

 

Centinaia di copie dell’ultima fatica del Campione di Baku: basteranno per tutti i fans in attesa?

 

 

 

 

“Niente paura ci sono anche queste” sembra dire la commessa del negozio che rifornisce materiale scacchistico oltre che in tutta Italia anche negli Stati Uniti, in Egitto, in Giappone ecc.

Qui si riforniscono scuole, Tv di stato e private nonché recentemente cantanti come Sting e Max Pezzali per girare videoclip.

 

Il Maestro bolognese Fiorentino Palmiotto (qui ritratto col Maestro Fide Andrea Cocchi a sinistra, la figlia e la moglie a destra) si sveglia, fa colazione, scende in strada e a …50 metri di distanza si ritrova il più forte scacchista di tutti i tempi.

 

 

Il Maestro Claudio Pantaleoni proprietario con Claudio Selleri del negozio Le Due Torri (sito web www.chess.it) alla postazione che vedrà protagonista poco dopo Garry Kasparov.

Erano infatti consentita nel negozio la sola presenza del fotografo ufficiale che immortalava gli acquirenti del libro mentre stringevano la mano a Garry.

Da notare alle sue spalle una scacchiera murale che raffigura una vittoria di Garry contro il suo avversario storico Anatoly Karpov.

Qualche burlone proponeva di sostituirla con la posizione della Kasparov-Radjabov di Linares 2003 (¯per vedere di nascosto l’effetto che fa)

 

 

Durante la pausa pranzo di Kasparov i clienti possono entrare nel negozio e magari comprare un libro scritto…da Karpov!

 

 

 

Rientro in taxi di Garry con standing ovation dei presenti.

 

 

 

E si riparte per terminare alle 19,00 con il record di 550 copie vendute!

 

       

 

Missione compiuta! Firma con dedica  su entrambe le copie: il volume 1 comprato alla prima presentazione italiana assoluta al Parco Nord di Milano. E il volume 2 comprato ed autografato a Torino.

Come da me richiesto tramite l’apposito modulo da compilare, Kasparov mi ha fatto la dedica al mio nome con in aggiunta  il nickname “Wolf”.

Da notare che Kasparov ha aggiunto alla dedica la data (15 Maggio) che guarda caso è il mio compleanno, al che gli ho buttato lì un “today is my birthday” al quale lui ha replicato con un semplice “oh”.

Che poteva essere inteso in 2 modi:

1)     Ma che simpatica combinazione!

2)     E a me che cavolo me ne frega!

Chissa perché quando racconto questo particolare tutti mi replicano con : “La seconda che hai detto!”:-)

 

 

Anche il mitico sito della Chessbase celebra la visita di Kasparov al link:

http://www.chessbase.com/newsdetail.asp?newsid=1651

 

Lasciamo quindi Bologna. Dopo una 2 giorni così basta per un po’ con gli scacchi, domani relax a….

 

Salsomaggiore!

 

             

bbbbbbbbbbbbbSalsomaggiore – Le Terme                      Di Paolo – Miladinovic patta dopo aspra battaglia.