Turista per Scacco di Giorgio Gozzi

"Il mestiere dello scacco-turista è duro ma qualcuno deve pur farlo!"

 

 

Gita a Caprera

-Sergio alla conquista della "Svizzera"-

 

Lunedì 21 Maggio 2007   E' una magnifica mattinata di sole, percorriamo i 4 km che separano il Residence Porto Mannu da Palau e mediante uno dei tanti traghetti (linee Enermar e Saremar) ci trasferiamo sull'isola della Maddalena. Qui, in quella che i suoi abitanti chiamano "la piccola Parigi" (forse dopo aver bevuto un mirto di troppo) noleggiamo tre biciclette e partiamo alla volta di Caprera, obiettivo la casa-museo di Giuseppe Garibaldi definita da Mario Soldati "l'unico luogo vero del Risorgimento Italiano. Siamo in tre: Sergio (Garofalo), Marco (Ori) ed il sottoscritto. Su Sergio, se posso dare una definizione, potrei dire che "Se fosse una bussola il suo ago (ho detto ago,eh!) anzichè il nord indicherebbe........ Ed infatti passando da Maddalena a Caprera...

 

 

 

a sinistra: il passaggio del ponte tra Maddalena e Caprera.

 

a destra: il momento del "contatto". Se guardate attentamente la foto potrete vedere dei sottilissimi rampini di arrembaggio con cui Sergio aggancia la bicicletta dell'ignara turista.

 

a sinistra: sono passati più o meno 20 secondi e Sergio e Sonia, turista svizzera di Zurigo sembrano già amici di vecchia data.

 

a destra: il cartello parla chiaro. Ma non è che ai cinghiali piace mangiare al self-service?

 

 

a sinistra: La Maddalena vista da Caprera.

 

a destra: Sergio, Sonia e Marco davanti a casa di Giuseppe (Garibaldi). Già, davanti e non dentro perchè, nonostante la guida non ne faccia cenno, c'è un giorno di chiusura della casa-museo e questo giorno, guarda un pò, è proprio il lunedì :-(

 

Poco male, si cambia programma: direzione spiaggia. Caprera è disseminata di spiaggettine da sogno, c'è solo l'imbarazzo della scelta.

 

 

a sinistra: Da Caprera...a Copenaghen!

 

a destra: Ricci pescati di fresco da mangiare crudi (il loro contenuto intendo). Sergio li offre a Sonia che pare non apprezzarli molto (come la capisco!).

 

Sembra una scena tratta da Laguna Blu, purtroppo il torneo incombe ed è tempo di rientro.