24° Torneo Semilampo a squadre

di Pianoro (BO)

 

12 ottobre 2008 - Una partecipazione di stampo "Argentino" (nel senso che si è sfiorata la quota dei 200 giocatori che abitualmente accorrevano ai mai troppo rimpianti tornei post-pasquali di Argenta) ha caratterizzato la 24esima edizione del Torneo di Scacchi Open a squadre di Pianoro (BO) organizzato dall'Accademia Scacchistica "Le 2 Torri" con il patrocinio del comune dell'appennino bolognese e la collaborazione della Pro Loco.

Nei 180 scacchisti che componevano le 59 squadre dai nomi più fantasiosi potevate trovare dal bimbo di 6 anni al veterano di ottanta, dalla mamma "debuttante senza rete" al campione "reduce da mille battaglie" tutti impegnati in sfide disputate (se ne giocheranno più di 800) all'insegna della massima correttezza.

Vittoria finale per la squadra "Cost To Cost" composta dai fratelli riminesi Roberto e Laura Costantini e dal bolognese Ivan Tomba. Per Roberto Costantini si tratta del secondo importante successo consecutivo dopo la vittoria nello scorso week-end al 4° Festival Ravenna Scacchi disputato a Lido Adriano.

Piazza d'onore per i reggiani dell' "Ippogrifo" (Iotti, Villa e Camerini) e terzo posto per i bolognesi del "King-Fu Panda" (Ronchetti, Vecchi e Gaido).

La prossima domenica ritorna il Campionato Regionale Semilampo. Appuntamento a Guiglia (MO)

La sala di gioco
Costantini (Cost to Cost) - Vancini (Gli Amici di Alonso)
In un torneo a squadre niente viene lasciato al caso, anche l'abbigliamento è importante. Qui vediamo Mambrini, Antonio Lapenna e Frigieri con la maglia personalizzata della loro squadra "Non entrate in quella casa"
Non sono da meno Marciello, Vincenzi e Farachi componenti di "Armageddon"
Ciobanu (I Leoni) - Lateana (Arrocco Siffredi Team)
Fangareggi (Le Topalov) - Fabbri (Arci San Lazzaro)
Farachi (Armaghedon) - Fiorentini (Lo Stallone di Achille)
Carboni (Metalmeccanici Russi) - Bacci (Deep Blunder)
Gulinelli (Torre H9 matto) - Traversi (Tra Venti)
Gabriellini (33 punto e virgola 7) - Monterastelli (Gli Sca-Ra-Cchi)
Arang (Promosso unico maestro) - Codeluppi (Le Topalov)
Becca (La leggenda di Galbranbec) - Natoli (Nema Problema)
Tamassia (Tris di tortelli) - Nardelli (I pedoni gonfi)
Camerini (Ippogrifo) - Laura Costantini (Cost to Cost)
Fangareggi (Le Topalov) - Boschi (I senza nome)
Monterastelli (Gli Sca-Ra-Cchi) - Landi (I tri salam)
Iotti (Ippogrifo) - Brancaleoni (La leggenda di Galbranbec)
Gilevych (Fatevi i scacchi vostri) - Tamassia (Tris di tortelli)
Guglielmi (Anche Rambo gioca a golf) - Ricchi (Non facciamo un kg in 3)
Chierici (Bang!) - Fagnani (Le tre torri)
Iotti (Ippogrifo) - Franceschelli (Residuati bellici)
Gaido (King Fu Panda) - Proietti (I pazienti e la dottoressa)
Arriva il momento della premiazione

Per il secondo anno consecutivo viene assegnato un Premio speciale per la squadra col nome più originale.

Lo vincono le componenti della squadra "Le Topalov" (Francesca Bergonzini, Barbara Motti, Milena Fangareggi e Cristina Codeluppi).

Il premio per la squadra con l'età media più alta va a "Gli Oscar alla Scacchiera" (Gnudi, Bivona e Del Rosario)
Terza squadra Under 10 "I Pedoncini" (Zlotescu, Moscu ed Antonelli)
Seconda squadra Under 10 "Scacchi Fiacchi" (Vandelli, Carletti e Ballista)
Prima squadra under 10 "Ci manca la Donna" (Dobboletta, Pagkalinawan e Jan Alfred Alvero)
Prima squadra Under 12 "I Mostri di Loch Chess" (Ferraguti, Gasperini e Gian Kimzly Alvero)
Prima squadra Under 14 "Quello in prima è il più scarso" (Di Trapani, Salvioli e Vezzelli)
4° posto nella fascia C per "Come va va" (Lenti, Gardi e Comanzo)
3° posto nella fascia C per "Tre uomini ed 1 gambetto" (Romagnoli, Vannini e Gasperini)
2° posto nella fascia C per "Gelmini 1a donna UM" (Tolentino, Nobertly Alvero e Ladot)
1° posto nella fascia C (somma elo <4700) per i "Conigli Mannari" (Cambi, Giuliani e Giglioli)
3° posto in fascia B per "Non facciamo 1 kg in 3" (Mancini, Ricchi e Sfera)
2° posto in fascia B per i pratesi di "Deep Blunder" (Caprino, Bocchicchio e Bacci)
Primi per la fascia B (somma elo >4701<5700) Giovannardi, Cricca e Gilevych ("Fatevi i scacchi vostri")
Quarti assoluti Brancaleoni, Becca e Galassi componenti di "La leggenda di GalBranBec"
Terzo gradino del podio per "King-fu Panda" dei bolognesi Gaido, Ronchetti e Vecchi
Al secondo posto l' "Ippogrifo" dei reggiani Camerini, Iotti e Villa
Vincitrice della 24esima edizione del Torneo a squadre di Pianoro la "Cost to Cost" con da sinistra: Laura Costantini, Ivan Tomba e Roberto Costantini. (qui assieme agli arbitri Sfera, Benfenati e Benetti)

ALTRE FOTO DELLA PREMIAZIONE le potrete scaricare cliccando qui (10Mb)