1° Torneo semilampo

"Castello di Momeliano"

Gazzola (PC)

22 giugno 2008 - Un nuovo torneo si inserisce nel calendario scacchistico nazionale. Promosso dalle "Cantine Val Luretta" ( sito internet: www.luretta.com ) ed organizzato dal Circolo Bertellini di Salsomaggiore il torneo si gioca nel suggestivo Castello di Momeliano che si trova in Val Luretta sui Colli Piacentini ad una ventina di km dal capoluogo emiliano. La prima edizione è un pò penalizzata nell'affluenza da alcuni tornei concomitanti (tra questi segnaliamo il torneo di Pola in Croazia nel quale sono impegnati tra gli altri gli emiliani Bonugli, Pelagatti, Vincenzi ed il CM Antonio Pipitone fresco di nomina a Maestro ad honorem - risultati sul sito ufficiale ). Forse anche i grandi appuntamenti sportivi del caldo pomeriggio domenicale (Formula1, Motomondiale nonchè la spasmodica attesa per la partita Italia-Spagna) hanno contribuito a tenere lontano qualche scacchista.

La vittoria finale è andata al Maestro Internazionale bergamasco Sabino Brunello che si è imposto con un perentorio 6 su 6! Secondo il Maestro Internazionale parmense Paolo Vezzosi e terzo il Maestro piacentino Marco Salami. Squisita l'accoglienza per i giocatori che tra un turno e l'altro hanno la possibilità di degustare i prodotti dell'azienda e di visitare le cantine. Nel giardino interno del Castello si può inoltre ammirare una stupenda scacchiera gigante con i pezzi scolpiti in pietra costruita proprio per l'occasione del torneo di scacchi.

Dalla responsabile delle Cantine Val Luretta Sig.ra Carla Asti apprendiamo che il vino prodotto nel Castello di Momeliano era già noto e apprezzato nel Medioevo. Infatti l'atto unico "Una partita a scacchi" scritto da Giuseppe Giacosa nel 1873 è ambientato nel medioevo in un castello piemontese e racconta la sfida a scacchi tra il paggio Fernando e la bella Iolanda, organizzata dal padre di lei, Renato. Ovviamente i due sfidanti si innamorano l'un dell'altro e finiscono per sposarsi. Nella scena seconda, all'arrivo nel castello del conte di Frombone, (la giornata è fredda, piovosa e ventosa) il padre di Iolanda ordina ai servi: "Son pungenti le brezze che soffia questa forra. Mescete il Mommelliano" (così si chiamava all'epoca). Naturalmente per gli appassionati (di vino) non è necessario attendere un torneo di scacchi per assaggiare questo nettare: la cantina è aperta al pubblico al sabato ed alla domenica (su prenotazione).

 

Il Castello di Momeliano Il giardino e la scacchiera di pietra
Sala degustazioni La pantera nera simbolo di uno vini prodotti
Marina Brunello sfida il fratello Sabino Salami-Vezzosi
Gli arbitri del torneo Tencati e Cavalca

Brunello-Salvioli

Marina Brunello-Vezzosi
La premiazione introdotta dalla sig.ra Asti
Premiazione di Francesco Ferraguti
Premiazione di Alessandro Salvioli
Premiazione di Haxhi Zyrapi
Premiazione di Giuseppe De Carli
Premiazione di Giorgio Gozzi, che ad un'ora dall'inizio di Italia-Spagna è già entrato in partita (a dispetto di ogni scaramanzia) ...e si son visti gli effetti!

Premiazione di Marina Brunello

 

Premiazione di Afiz Beriza
Premiazione di Andrea Canali
Premiazione di Marco Salami (3°)
Premiazione di Paolo Vezzosi (2°)
Premiazione del vincitore del 1° Torneo Castello di Momeliano: Sabino Brunello

E per terminare alcuni premi a sorteggio: a Daniele Tansini...

...ad Alexander Mascolo
...ed a Francesco Vaselli
Foto di gruppo ed arrivederci alla prossima edizione

 

info: wolfggozzi@hotmail.com