-Aggiornamento del 12 dicembre - Vladimir Malakhov convocato all'ultimo momento dalla Federazione Russa per disputare il Campionato Mondiale a Squadre di Bursa (Turchia) non sarà presente a Reggio. Lo sostituirà il GM statunitense Gata Kamsky (segue un breve profilo del Campione americano)

GM Gata Kamsky (USA)

Gata Kamsky (all’anagrafe Gataulla Rustemovič Sabirov) è un Grande Maestro statunitense di origine russa (nasce a Novokuzneck il 2 giugno 1974)
Vince due volte il campionato sovietico under-20 e a dodici anni il titolo di Maestro Nazionale. Si trasferìsce negli Stati Uniti nel 1989 con suo padre Rustam. Nel 1990 conquista il titolo di Grande Maestro. A 17 anni partecipa al 33° Torneo di Capodanno (1990-1991), un’edizione di 16a Categoria FIDE vinta da Karpov. Nel 1991 Kamsky vince il Campionato Statunitense.
Dal 1993 Kamsky partecipa sia ai Tornei Interzonali organizzati dalla FIDE che a quelli della neonata PCA. Nel primo turno del Torneo dei Candidati FIDE (gennaio 1994) batte Van der Sterren e nei quarti (luglio1994) si impone su Anand.  Nel febbraio 1995 supera in semifinale Salov qualificandosi per la finale dove incontra Karpov. La finale, dopo vari rinvii, si gioca ad Elista nel giugno del 1996 e vede prevalere Karpov per 10,5-7,5.
Nei quarti di finale del Torneo dei Candidati PCA (giugno 1994) supera Kramnik ed in semifinale (settembre 1994) elimina Short ottenendo così l’accesso alla finale che dà al vincitore il diritto di contendere a Kasparov lo scettro mondiale PCA. Nel marzo 1995 Kamsky affronta Anand perdendo per 6,5-4,5. Nel 1994 Kamsky vince anche il torneo di Las Palmas (17a Categoria FIDE).
Dopo la sconfitta con Karpov nella finale mondiale FIDE del ‘96 Kamsky abbandona le scene scacchistiche per parecchi anni facendovi ritorno nel 2004 (a parte una parentesi nel 1999 dove prende parte al Campionato Mondiale ad eliminazione diretta di Las Vegas uscendo per mano di Alexander Khalifman che quel mondiale lo vincerà).
Nel giugno 2004 Kamsky rientra in scena vincendo il 106° Masters di New York. Nel 2006 è 2° dietro a Topalov nel M-Tel Masters di Sofia (2006). Nello stesso anno vince il World Open di Filadelfia e trascina la squadra statunitense ad una prestigiosa medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Torino. Vince il Foxwood Open 2007. Partecipa al Torneo dei Candidati di Elista (maggio 2007) dove elimina negli ottavi il francese Bacrot perdendo poi nei quarti con Gelfand. Vince con la squadra del Linex Magic Merida l’edizione 2007 del Campionato Europeo per Club.
Nell’ottobre Kamsky torna in Italia (dopo le Olimpiadi di Torino 2006) su invito della Caissa Italia per disputare il tradizionale Torneo semilampo di Rocca di Papa che vince (allo spareggio contro Luca Shytaj). Nell’occasione consegna al 15enne Fabiano Caruana la “Borsa di studio Herbert Garrett” un premio istituito dalla casa editrice romana con l'intento di aiutare i giovani talenti scacchistici italiani a sviluppare il loro dono.  
Nel novembre-dicembre del 2007 Kamsky ha vinto la Coppa del Mondo a Khanty-Mansiysk battendo in finale Shirov e guadagnando così il diritto a sfidare Topalov con in palio il match per il titolo mondiale (contro Anand). Il confronto Kamsky-Topalov dopo vari rinvii si è disputato nel febbraio di quest’anno ed ha visto prevalere il bulgaro.
Nel 2008 vince il fortissimo Campionato russo a squadre ed il successivo Campionato Europeo di Club con l’Ural Ekaterinburg. A giugno 2008 si impone nell’Open di Las Vegas mentre in novembre partecipa alle Olimpiadi di Dresda dove con la squadra americana bissa il bronzo vinto a Torino. Nel 2009 è 2° per spareggio tecnico all’Open di Baku dietro a Sachenko.
Gata Kamsky è reduce dalla Coppa del Mondo, (Khanty-Mansiysk-Siberia) un torneo dove 128 giocatori si sono affrontati in gare ad eliminazione diretta fino ad ottenere un unico vincitore che acquisirà (è in corso la finale Gelfand-Ponomariov) il diritto a partecipare al Torneo dei Candidati al titolo mondiale.
Kamsky ha eliminato nel primo turno il filippino Rogelio e nel secondo il cinese Zhou uscendo nei 16esimi per mano del sorprendente filippino Wesley So.
Con i suoi 2695 punti Kamsky è attualmente al 41° posto nel ranking mondiale.